isolotto4-716x1024

Casa all’Isolotto

Una ristrutturazione nel cuore dell’Isolotto vecchio, in uno degli stabili edificati dall’I.N.A. casa in seguito alla seconda guerra mondiale. Con l’apertura della cucina sul soggiorno e l’eliminazione degli spazi di disimpegno si crea un unico ambiente ampio e luminoso. Gli elementi in ferro, cemento e legno danno un tocco “industrial” all’appartamento.

soggiornosotto-e1428676680794

Casa Allegri

In un edificio tipico di Prato, tra una residenza di fine 800 e gli “stanzoni” (una serie di capannoni costruiti lungo tutto il 1900) la ristrutturazione ha trasformato un piccolo edificio residenziale in un terra-tetto di 100 mq. Dai mattoni faccia vista, al ferro brunito; dagli stucchi, al policarbonato industriale, tutte le anime di Prato si ritrovano in questo piccolo intervento.

I lavori realizzati sono stati molti e l’assetto dell’immobile è stato profondamente modificato. La demolizione di alcuni tramezzi e quella parziale del solaio ha creato un living unico su due livelli, collegati da una scala in ferro “nero”. Il bagno piccolo, è stato collegato alla zona giorno mediante un piccolo disimpegno che attraverso un grande vetro affaccia direttamente sulle scale di ingresso. La zona notte è stata distribuita mediante un piccolo disimpegno realizzato intorno ad muro portante aperto da una cerchiatura in ferro lasciata a vista. Le finiture hanno mirato a ricucire le anime dell’edificio: la porzione verso i capannoni è caratterizzata dal ferro “nero”, dai mattoni facciavista (rasati con la calce e dipinti di bianco), e dalle tinte grigie; la porzione nobile è stata decorata con finiture più eleganti e stucchi in gesso. Le luci contribuiscono a mescolare gli spazi e a creare ulteriori legami tra l’edificio e il contesto. L’ingresso e le scale sono caratterizzate dall’uso del policarbonato Rodeca bicolor illuminato da sopra che richiama le tettoie verdi tipiche degli ingressi degli stanzoni di prato; il living dal grande lampadario (diametro 1 metro) a sospensione Skygarden disegnato da Wanders per Flos, che richiama gli stucchi ottocenteschi inserendoli nella cornice netta della calotta semisferica corten-look. Allo Skygarden fa da sfondo l’intradosso del tetto dipinto di bianco e lasciato in legno, ferro e tavelle a vista e illuminato da due faretti.

img_3650

Casa A+S

Una ristrutturazione nel centro di Arezzo, in uno stabile di inizio novecento. La demolizione di un muro, l’apertura di una finestra, il risanamento della soffitta e il conseguente collegamento verticale, sono state le opere più invasive di questo progetto. Sia la ridistribuzione degli spazi, che le finiture hanno mirato ad esaltare l’essenza “elegante” dell’appartamento, reinterpretandola in chiave moderna.

 

La cucina è stata spostata a sud (prima a nord come i servizi) e immersa nel living openspace; la zona notte a nord; la camera dei bambini e lo studio a ovest. Il sole la mattina entra dalla finestra della cucina e durante tutto il giorno “scalda” il living; il pomeriggio illumina il salotto, lo studio e la camera dei bambini. Le finiture allo stesso modo sono state reinterpretate; le “marmette” decorate, sono state sostituite dalle piastrelle azulej disegnate da Patricia Urquiola per Mutina, accostate a formare un patchwork dalle tinte tenui; il resto è stato nobilitato dal legno: un rovere spazzolato grigio-verde, tipico delle case nordeuropee. I colori hanno dato l’anima al progetto. Tinte scure per le zone buie; il living un grigio-verde vintage simile a quello di molte case dei primi del novecento; nella camera padronale un marrone che si abbina con il letto in stile giapponese e la testata ottenuta da una tavola di noce; nella camera dei bambini un verde petrolio, allegro e riposante; il bagno scuro, illuminato dal grande specchio da cui fuoriesce il miscelatore Nobili. L’illuminazione (tutta a LED) è stata curata come al solito: molte luci spot nella cucina e nel bagno, ovvero negli spazi ricchi di dettaglio e nei quali serve un’illuminazione puntuale, più spalmata (omni) quella della lampada a soffitto Miconos di Artemide che illumina il living, più puntuale quella della lampada a parete Flos 265 che illumina il tavolo ready-made del soggiorno.

 

 

 

Schizzi

Casa in Umbria (Box_Tree)

Tra le colline umbre, al centro di un borghetto medievale, stiamo aiutando una giovane coppia a sistemare la loro casa. Al centro della casa-torre in mezzo alla natura sta crescendo un albero stilizzato. Sono cominciati i lavori e abbiamo finito gli esecutivi. Presto il risultato finale!